Adozione animali da laboratorio

La Circolare del Ministero della Salute, n.6 del 14 Maggio 2001, applicativa del Decreto Legislativo 27 Gennaio 1992, n.116, in materia di protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici, pone tra gli obiettivi prioritari ed irrinunciabili del decreto stesso (relativamente ai quali è richiesta una particolare attenzione agli utilizzatori degli animali destinati alla ricerca) la facoltà conferita al medico veterinario, ai sensi dell’art.6, comma 4, di assumere la decisione di mantenere in vita gli animali al termine della sperimentazione, con conseguente applicazione dell’istituto dell’affidamento in adozione, nei casi in cui le condizioni di salute degli animali lo consentano e allorquando pervengano “richieste di affido in adozione da parte di associazioni animaliste, di privati o di comuni”.

A tal riguardo si invitano gli interessati all’adozione di animali utilizzati nella ricerca biomedica delle Università “G. d’Annunzio” Chieti - Pescara e dell’Università di Teramo, ad inoltrare la relativa domanda a:

Segreteria CEISA
c/o Ce.S.I. Via L. Polacchi, 11
66100 CHIETI SCALO
tel.fax 0871 541318

e-mail: ceisa@unich.it