Si svolgerà nei laboratori della “d’Annunzio” una importante ricerca su nanosensori da utilizzare nel campo delle Neuroscienze Cliniche e di base

29 Gennaio 2019

Saranno sviluppate nelle strutture del Centro ITAB (Istituto di Tecnologie Avanzate Biomediche) e del Dipartimento di Neuroscienze, Imaging e Scienze Cliniche dell’Università “d’Annunzio” le attività legate al Progetto OXiNEMS indirizzato allo sviluppo di nanotecnologie per realizzare sensori innovativi utilizzabili nel campo delle neuroscienze cliniche e di base. A dirigerle nelle strutture del Campus universitario di Chieti sarà la professoressa Stefania Della Penna, docente di fisica applicata, esperta di strumentazione e metodi di analisi MEG nonchè responsabile locale del gruppo di ricerca “Ud’A” coinvolto nel progetto. Il finanziamento di 3 milioni di euro è stato garantito ella Commissione Europea e consentirà di procedere nei prossimi quattro anni all’assunzione di ricercatori post-dottorato e di studenti di dottorato. 

Ulteriori informazioni nel comunicato stampa allegato.