Assegnati prestigiosi riconoscimenti a due giovani ricercatori della “d’Annunzio”

26 Febbraio 2019

Due giovani ricercatori dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara hanno ottenuto importanti finanziamenti per proseguire all’estero e poi ancora in Italia i rispettivi progetti di ricerca che li vedono impegnati oggi presso il CeSi-Met (Centro di eccellenza per lo Studio dell’Invecchiamento e la Medicina Translazionale).
Si tratta dei dottori Eleonora Aruffo e Alberto Granzotto, che sono risultati tra i 1.351 ricercatori premiati con la borsa “Marie-Sklodowska Curie”, uno dei più prestigiosi riconoscimenti europei per la ricerca scientifica, che ha lo scopo di formare la nuova generazione di ricercatori.

Ulteriori informazioni nel comunicato stampa allegato.